Restauro Rissêu Chiesa San Gottardo

 

Nel mese di luglio 2019 sono iniziati i lavori di restauro della piazzetta antistante l’antica chiesa di San Gottardo, sita in Salita alla chiesa di San Gottardo 3.
Il rissêu originale della suddetta piazzetta, risalente alla seconda metà dell’Ottocento, nel corso degli anni era andato deteriorandosi fino a scomparire quasi del tutto.
Ritenendo la piazzetta un bene storico per la parrocchia e per tutto il quartiere, il parroco e il Consiglio Affari Economici hanno deciso di mettere mano al restauro, affidandolo al Laboratorio San Luca e Musivarius, seguiti dalla Sovrintendenza alle Belle Arti.

Il lavoro è stato realizzato a regola d’arte grazie alla grande esperienza dei maestri posatori, che hanno restaurato innanzitutto la piccola parte ancora esistente, per poi completare l’intera piazzetta seguendo fedelmente il disegno originale (ricavato da alcune foto d’epoca), utilizzando pietre naturali (alcune raccolte a Vesima, altre sul greto del Bisagno, altre ancora d’importazione).

La raccolta dei finanziamenti necessari ha unito diverse realtà della città: i parrocchiani, la Curia, il Municipio Valbisagno e A.Se.F.
"A.Se.F. ha attivato un fondo che abbiamo battezzato significativamente 'A.Se.F. per Genova' - ha spiegato l'amministratore unico dell'azienda partecipata Franco Rossetti - Attraverso questo fondo, siamo in grado di intervenire in iniziative che abbiano un evidente rilievo nel tessuto sociale genovese."

L'inaugurazione è avvenuta il 26 gennaio 2020 alla presenza del cardinale Angelo Bagnasco.

Prima del restauro

Prima del restauro

Durante la lavorazione

Durante la lavorazione

Restauro ultimato

Restauro ultimato


Rissêu

Il risseu o rissêu (termine genovese per ciottolo, forse dal francese ruisseau che significa ruscello) è un tipico mosaico acciottolato dei sagrati delle chiese e dei giardini delle ville e dei palazzi della Liguria.

La posa di un risseu è preceduta dalla realizzazione di un disegno precostituito sulla pavimentazione da decorare, su cui si baserà l'opera. La base è costituita da una malta di calce e porcellana in polvere.
I ciottoli che compongono la decorazione sono sassi scelti per il loro colore e la loro dimensione sulle spiagge dei fiumi o del mare o nelle cave.
Di colore nero (serpentinite) o bianco (quarzo o calcite), più raramente rossastri (diaspro), vengono livellati da un lato con una mazzetta per adattarli meglio alla base su cui andranno ad essere fissati.